Tragedia

Incauto turista francese annega al largo di Cefalù

annegato acqua pericolo
18 ago 2015 - 11:17

CEFALU’ – Christian Rene Pierre Riquois, turista francese in vacanza a Cefalù, è annegato ieri pomeriggio tra le onde del mare antistante la splendida cittadina palermitana.

L’uomo, 68 anni e originario di Parigi, ha affrontato le onde nonostante la capitaneria di porto avesse diramato vari divieti di balneazione; inoltre in acqua campeggiavano ovunque anche delle vistose boe rosse le quali segnalavano inequivocabilmente il pericolo.

Sebbene i bagnini presenti in spiaggia abbiano subito allertato i soccorsi e abbiano a loro volta di prestare le prime cure al turista miracolosamente ripescato dalle acque, i medici ed i paramedici una volta giunti sul posto non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell’intrepido (o sconsiderato?) turista parigino sopraggiunto a seguito di arresto cardiaco.

La morte di Christian Rene Pierre Riquois diventa, se possibile, ancora più assurda se si tengono in considerazione le informazioni rilasciate in queste ultime ore dalla moglie dell’uomo: a quanto pare al turista francese erano stati da tempo riscontrati dei problemi respiratori, nonché dei disturbi al cuore; ciononostante l’uomo ha deciso di sfidare la natura avventurandosi da solo al largo delle coste palermitane.

Il mare agitato, i problemi di salute, la scarsa attenzione prestata alle segnalazioni di pericolo, la presenza in acqua di scogli e massi appuntiti hanno quindi ucciso Christian Rene Pierre Riquois.

Commenti

commenti

Valentina Idonea



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento