Maltrattamenti

In preda all’alcol aggredisce moglie e figlia, arrestato 48enne di Aci Catena

1 nov 2015 - 17:45

ACI CATENA - Si era già reso protagonista di un altro episodio spiacevole culminato nel suo arresto. 

Alla fine di marzo, infatti, un 48enne, agente di commercio di Aci Catena, era stato arrestato dai carabinieri in quanto avrebbe minacciato di morte il sindaco del comune di Aci Castello e aggredito selvaggiamente alcuni Vigili Urbani.

Ieri sera, la stessa persona decide di salire in cattedra e di far parlare ancora di sé. L’uomo, infatti,  in preda ai fumi dell’alcol è rientrato in casa e, senza alcuna ragione, ha cominciato a minacciare la moglie e la figlia, rispettivamente di 48 e 21 anni, per poi passare ai fatti, aggredendole fisicamente e buttandole fuori di casa.

La moglie, approfittando di qualche attimo di tregua, ha allertato il 112 innescando l’intervento della pattuglia del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Acireale che, nel giro di pochi minuti, ha raggiunto le vittime e con il loro aiuto, da un ingresso secondario, fatto irruzione in casa e, dopo una breve colluttazione, bloccato l’aggressore.

L’uomo è stato rinchiuso nel carcere di Piazza Lanza con le accuse di maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale.

Commenti

commenti

Marco Bua



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento