Dolo

In fiamme il portone dell’abitazione del sindaco di Pietraperzia

foto di livesicilia.it
foto di livesicilia.it
24 apr 2016 - 12:57

PIETRAPERZIA - Attimi di panico per il sindaco di Pietraperzia, Antonino Bevilacqua, che stanotte ha visto il portone della propria abitazione completamente avvolto dalle fiamme. 

Ad avvisare il primo cittadino, eletto lo scorso giugno nella lista del Movimento Cinque Stelle, sono stati i vicini svegliati dal furioso abbaiare del loro cane che ha fatto da allarme.

Fortunatamente il tempestivo intervento dei vigili del fuoco ha evitato conseguenze che avrebbero potuto avere dei risvolti tragici. Questo nuovo atto intimidatorio arriva quattro mesi dopo un precedente attacco, avvenuto a dicembre, quando il comandante della locale stazione dei carabinieri ha ritrovato la propria auto raggiunta da diversi colpi di arma da fuoco.

“C’è un assoluto bisogno che la gente prenda le distanze dalla criminalità e dal malaffare. Fino a quando una parte della città - ha dichiarato Antonino Bevilacqua - non porrà fine a connivenze e collusioni che ci sono e che sono evidenti in due fatti tanto gravi, non ci sara legalità. A Pietraperzia ci sono tanti cittadini che voglio legalità e trasparenza, ma la restante parte mantiene legami e interessi con criminalità e mafia. È evidente che c’è chi, in questo territorio, pensa di intimidire un maresciallo dei carabinieri ed un sindaco quindi è altrettanto evidente la necessità di un’azione forte e concreta da parte delle autorità competenti, per ripristinare la legalità”.

Francesca Guglielmino



© RIPRODUZIONE RISERVATA