Soccorso

In fiamme abitazione in viale Bummacaro: ustionata una donna

fiamme
1 giu 2016 - 12:10

CATANIA - È stato un pomeriggio di fuoco, quello dello scorso 30 maggio, per gli equipaggi delle due Volanti dell’UPGSP intervenuti al sesto piano di uno degli alti palazzi di Librino.

E, in questo caso, il riferimento alle fiamme non è per nulla un modo di dire: i quattro poliziotti, infatti, sono dovuti intervenire a seguito delle numerosissime telefonate al 113 che avvisavano di un pericoloso incendio sviluppatosi all’interno di uno dei piani alti di un immobile di viale Bummacaro.

Gli agenti, impegnati nel controllo del territorio, hanno preceduto i Vigili del Fuoco, immediatamente allertati dalla Sala operativa della Questura, e lo spettacolo davanti al quale si sono trovati è stato già sufficiente per capire quanto fosse grave la situazione.

Alcune persone stavano già sciamando fuori dal portone, mentre altre scendevano dalle scale,  avviluppate da un intenso fumo.

i poliziotti hanno raggiunto il sesto piano e la sorpresa è stata quella di ritrovarvi ancora le due donne che occupavano l’appartamento: una delle due presentava delle estese e apparentemente gravi ustioni al torace, mentre l’altra era in evidente stato di shock. Entrambe sono state prontamente allontanate e tratte in salvo.

I poliziotti hanno raggiunto, alla fine, l’origine delle fiamme: un “cucinino” a gas con tanto di bombola GPL e relativo tubo in gomma.

Utilizzando uno strofinaccio – visto che la bombola di gas era già incandescente – gli agenti hanno allontanato il pericolosissimo contenitore dall’incendio, riuscendo pure a chiuderne la valvola.

Terminata l’operazione, anche l’incendio è stato spento dai poliziotti che sono subito scesi per verificare le condizioni di salute delle due donne che, frattanto, erano state soccorse dall’ambulanza del 118 inviata dalla Sala operativa della Questura.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA