Furto

In azione con l’escavatore: dopo la banca, scassinata anche la posta

Escavatore posta
29 gen 2017 - 11:22

ACIREALE - Il boato e i rumori assordanti della notte, poi la chiamata. Ma al suo arrivo, la polzia non è riuscita a giungere in tempo. Nuovo colpo da parte della banda dell’escavatore. Questa volta a essere stata presa di mira è la posta di via Carico a Santa Maria degli Ammalati, ad Acireale.

Il fatto è accaduto la scorsa notte verso le ore 3 e, secondo le prime ricostruzioni, avrebbe visto all’opera ben 5 persone. Qualcuno messo a fare il palo, qualcun altro a dare le indicazioni, qualcun altro alla guida della pala meccanica. In poco tempo, dunque, i malviventi sono riusciti a scassinare la macchinetta del postamat e a scappare con il bottino. Secondo le prime stime si parla di una decina di migliaia di euro. 

Ma, per ulteriori accertamenti, si dovrà attendere domani. Così come, quella di domani, sarà una giornata importante per poter visionare le immagini registrate dalla telecamere dell’ufficio postale.

Le indagini, inoltre, proseguono per scoprire da dove provenga il cingolato, visto che, a differenza di altre volte, non si sono cantieri nelle vicinanze.

Dopo quello messo a segno poco meno di un mese fa alla banca di Acireale, la banda dell’escavatore, dunque, ha potato a termine un altro scasso.

Immagine di repertorio

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento