Mafia

Imprenditore edile denuncia i suoi strozzini: 3 arresti nel Catanese. IL VIDEO

Carabinieri
19 ott 2015 - 07:52

CATANIA –  I carabinieri di Catania hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di  Carmelo Occhione, di 51 anni già detenuto per un’altra causa nel carcere di Bicocca,  Carmelo Grasso, 42 anni, e  Giovanni Tomaselli, 33 anni, tutti ritenuti colpevoli di estorsione, rapina ed essersi avvalsi del metodo mafioso derivato dalla loro appartenenza al clan Mazzei.

estorsore 1 estorsore 2 estorsore 3

L’ordinanza è stata emessa dal tribunale di Catania su richiesta della locale procura della Repubblica e della Direzione Distrettuale Antimafia.

L’indagine dei carabinieri di Paternò è partita dopo una denuncia sporta da un imprenditore edile belpassese esasperato dalle continue minacce e violenze subite per costringerlo ad effettuare un lavoro di ristrutturazione nell’abitazione dell’Occhione, che si trova in un quartiere popolare catanese.

Dalle indagini è emerso che i tre estorsori si recavano più volte nell’azienda per minacciare l’imprenditore arrivando sino a rubargli l’auto trattenendola fino al completamento della ristrutturazione, per poi costringerlo a pagare per la riconsegna. 

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento