Spaccio

Importavano cocaina dal sud america: 19 arresti nella notte

Cocaina a domicilio nella "Palermo Bene". Ecco I NOMI e le FOTO degli arrestati
13 set 2017 - 08:17

PALERMO - Maxi operazione antidroga eseguita la notte scorsa tra Palermo, Campania e Calabria, che ha portato all’emissione di 19 misure cautelari.

Il sequestro è avvenuto nel corso delle operazioni “Cinisaro” e “Meltemi”, coordinate dalla locale Dda, dalla Polizia di Stato e dalla Guardia di Finanza di Palermo; 19 le persone indagate, a vario titolo, per reati in materia di stupefacenti aggravati dalla transnazionalità. Di queste 13 sono finite in carcere, 4 agli arresti domiciliari, e altre 2 sono state raggiunte da misure alternative.

A gestire il traffico di stupefacenti pare ci sia Alessandro Bono 38enne di Carini (Pa)  che avrebbe fatto da corriere fra Colombia, Venezuela, Ecuador, Costarica e la Sicilia. Secondo le indagini coordinate dalla Dda era lui ad acquistare la droga dai paesi dell’America del Sud che arriva allo scalo Falcone Borsellino trasportata da ignari corrieri, nascosta tra pedane e caffettiere.

I chili di droga sarebbero stati  poi distribuiti su varie piazze di spaccio: Palermo in pole position, ma anche Capaci, Partinico, la costa ovest di Carini, Trapani, Mazzara Del Vallo, Marsala e Salemi.

La cocaina pare fosse comprata a 30mila euro al chilo già all’ingrosso, per essere poi rivenduta a prezzi maggiori al dettaglio.

I componenti dell’organizzazione erano muniti di cellulari Black Berry, ma le chat sono difficili da decifrare.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA