Salvataggio

Immigrazione, nuovi sbarchi in Sicilia: arrivati 538 migranti a Catania e Trapani

Immigrazione-2-750x400
20 ago 2016 - 11:10

TRAPANI - Sono 538 i migranti, la maggior parte di origine Siriana, sbarcati stamattina in Sicilia, precisamente nei porti di Catania e Trapani

È arrivata stamane, infatti, al porto di Trapani la nave “Moas Responder” con a bordo ben 304 migranti, tempestivamente soccorsi e tratti in salvo nel canale di Sicilia, tra cui 21 sopravvissuti ad un naufragio al largo della Libia.

Nell’imbarcazione si trovano anche cinque salme, tra le quali anche i corpi di due bambine siriane di 8 mesi e 5 anni che sono stati recuperati nel Mar Mediterraneo dopo che una piccola imbarcazione di legno si è capovolta a circa 22 miglia al largo delle coste libiche.

Secondo i 21 sopravvissuti, sull’imbarcazione erano presenti 8 famiglie siriane, per un totale di 27 persone,  prima che la barca si capovolgesse e ne lasciasse in mare 6.

L’equipaggio della Phoenix – una missione congiunta Moas-Croce Rossa Italiana – che era sulla rotta per un altro salvataggio, si è imbattuto nei corpi dei deceduti in mare, recuperando successivamente i corpi di due donne, un uomo, e una neonata, mentre un peschereccio ha recuperato il corpo della bambina di cinque anni e lo ha consegnato all’equipaggio Moas-Cri.

Poche ore dopo è stato registrato un altro sbarco al porto di Catania, dove la motonave Phoenix ha recuperato nello stretto di Sicilia 234 migranti grazie al lavoro dei volontari del Moas in collaborazione con i medici e paramedici della Croce Rossa italiana.

Le operazioni di sbarco sono al momento coordinate dalla Guardia Costiera di Catania sotto la stretta sorveglianza degli uomini delle forze dell’ordine già allertati e presenti sul posto dalle prime ore del mattino.

Carlo Marino



© RIPRODUZIONE RISERVATA