Omicidio

“Illogicità dell’ordinanza”: il legale di Veronica Panarello deposita a Catania il ricorso in Cassazione

Veronica Panarello
Veronica Panarello
11 feb 2015 - 13:09

RAGUSA – Veronica Panarello, la donna detenuta per avere ucciso il figlio Loris, di 8 anni, ha presentato ricorso in Cassazione contro il provvedimento del Tribunale del riesame che ha rigettato la sua scarcerazione.

È stato l’avvocato Francesco Villardire a depositare a Catania il documento di 90 pagine che, in 14 punti, contesta “illogicità e contraddizioni manifeste dell’ordinanza, insussistenza dei gravi indizi di colpevolezza e il mancato superamento delle prove scientifiche presentate dalla difesa”.

Ormai da mesi, la donna è rinchiusa nel carcere di Agrigento con l’accusa di omicidio e occultamento di cadavere ma nonostante ciò non ha mai confessato e continua a professarsi innocente.

Ecco come hanno trattato l’argomento i telegiornali di VideoMediterraneo:

 

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento