Protesta

I sindacati scenderanno in piazza, Pagliaro: “Governo Crocetta tra i peggiori di sempre”

Presa da: www.si24.it
Presa da: www.si24.it
30 mar 2016 - 13:12

PALERMO - È stata proclamata una protesta generale, organizzata dai sindacati, che si svolgerà il 7 maggio a Palermo con un corteo che partirà da piazza Martina fino a piazza Indipendenza per puntare l’indice contro il governo Crocetta, definito come “uno dei peggiori della storia della Sicilia”.

“Dopo le iniziative del 31 ottobre nelle provincie rilanciamo una manifestazione regionale unitaria.  - ha affermato il segretario regionale Cgil, Michele Pagliaro - È uno dei governi peggiori che la Sicilia abbia mai avuto. C’è una disaffezione generale verso la politica ma anche verso il parlamento di questa regione ma non si capisce perchè non si stacchi la spina, visto i giudizi così negativi sull’esecutivo”.

“Abbiamo davanti – continua Pagliaro – un governo davvero molto poco credibile. Aspettavamo una rivoluzione e siamo, invece, ad una involuzione. Tutto quello che tocca questo governo è saltato, dalla formazione alle province. E questo per una incapacità e per una mancanza di progetto”.

“Vorremmo cercare – sottolinea – di invertire questa tendenza negativa e cercare di fare al meglio il nostro lavoro. Se arriviamo alle prossime elezioni pensando di galleggiare faremmo solo un torto ai siciliani e finiremmo con accanirci di fronte alle giovani generazioni che ne pagheranno le conseguenze”.

“Al momento per i settori produttivi – dice ancora Pagliaro – c’è una indifferenza assoluta. Il silenzio è assordante. Anche sulla questione Almaviva c’è una debolezza incredibile da parte del governo regionale. I siciliani oggi o hanno la forza insieme a noi di dire basta oppure l’unica speranza sarà l’emigrazione“.

“La manifestazione del 7 Maggio rappresenta una iniziativa importante che deve fissare un punto di snodo nei rapporti con governo e parlamento regionale che sono entrambi distanti dalla realtà sociale. C’è uno scollamento rispetto alle esigenze delle popolazione che – conclude  il segretario regionale Cgil Pagliaro – ha bisogno di lavoro e di investimenti”.

Carlo Marino



© RIPRODUZIONE RISERVATA