Mafia

I carabinieri arrestano Paolo Liga, collante tra le cosche di Bagheria e Trapani

carabinieri
28 feb 2016 - 10:31

PALERMO – I carabinieri di Bagheria dopo mesi di ricerche serrate hanno catturato, nella mattina di ieri con l’ausilio dei Ros di Palermo e dei colleghi di Castellammare e di Alcamo, il latitante Paolo Liga, pluripregiudicato di 49 anni.

Liga è esponente della famiglia mafiosa di Bagheria e destinatario della misura della custodia cautelare in carcere nell’ambito dell’operazione RESET 2 della D.D.A. di Palermo. La sua latitanza è iniziata lo scorso novembre.

Paolo Liga

Paolo Liga

L’uomo è accusato di un’estorsione ai danni di un imprenditore edile e secondo le dichiarazioni dei collaboratori di giustizia sarebbe un personaggio di estremo rilievo negli equilibri della cosca bagherese e sarebbe anche il collegamento tra il mandamento di Bagheria ed elementi di spicco della mafia trapanese.

Liga appartiene a famiglia tradizionalmente contigua ad ambienti mafiosi ed è nipote diretto di Giuseppe Scaduto – in carcere dal 2008 poiché ritenuto capo del mandamento di Bagheria. Mentre il fratello- Pietro Liga – è in carcere per numerose estorsioni e già accusato, in passato, di aver organizzato un traffico internazionale di droga tra Italia e Stati Uniti.

Paolo Liga nel corso ora è nel carcere al Pagliarelli di Palermo ed è statoanche arrestato per favoreggiamento personale il proprietario dell’abitazione Natale Farina, classe 1973, pregiudicato, fratello del cognato di Liga per aver fornito a quest’ultimo supporto logistico favorendone la latitanza.

 

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA