Borseggio

“Guardia e ladri” a Messina: africano compie due furti in poche ore

poliziaIMG-20170829-WA0010
7 set 2017 - 12:00

MESSINA - Due furti in poche ore in pieno centro nel pomeriggio dello scorso 5 settembre in via Tommaso Cannizzaro, a Messina.

Il primo è avvenuto all’interno di un panificio dove il ladro ha approfittato della distrazione di una dipendente per sottrarle la borsa contenente soldi (200 euro circa), chiavi di casa, documenti, cellulare e un anello di valore che la mal capitata teneva in borsa custodendolo nelle ore di lavoro.

Subito dopo un secondo furto è avvenuto in un rifornimento di benzina con le stesse modalità. Approfittando della momentanea assenza del proprietario di un auto, il ladro si è avvicinato e con abilità ha afferrato il portafogli che si trovava all’interno della vettura ed è scappato via,

La polizia di stato in breve tempo ha individuato il presunto ladro, ricostruendone l’identità grazie ai sistemi di videosorveglianza presenti nelle aree in cui sono avvenuti i furti, nei pressi della stazione ferroviaria

Dai controlli effettuati si tratta di un pregiudicato, Modou Ndiaye, 21 enne originario del Gambia, con permesso di soggiorno a scopo umanitario. La somma rubata e l’anello sono stati ritrovati nel calzino e nella tasca dei pantaloni.

L’uomo, su disposizione dell’autorità giudiziaria, è stato trasferito nel carcere di Messina.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA