La richiesta

Il grido di Agnese, una ragazzina di 12 anni, contro le trivelle: “Ti prego Crocetta non permettere questo scempio”

greenpeace trivelle
3 lug 2015 - 13:04

SICILIA - La sua richiesta sta circolando su internet. È lì stampata a chiare lettere sul sito Change.org, la piattaforma che in Italia raccoglie tutte le petizioni proposte dai cittadini per lanciare un segnale… cambiare qualcosa…

Lei è Agnese, ha 12 anni ed è siciliana. Nel suo grido si rivolge esplicitamente al governatore Rosario Crocetta e porta avanti una battaglia contro le trivelle per l’estrazione del petrolio nel Canale di Sicilia.

“Per me è importantissimo – essendo siciliana e amando la mia terra – che le trivellazioni nel canale di Sicilia non siano più permesse. Non voglio che si spezzi l’ecosistema marino, perché così si spezzerebbero tutti gli ecosistemi. Il Presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta, durante la propria campagna elettorale, aveva firmato l’accordo di Greenpeace contro le trivelle nel mare siciliano”.

E aggiunge “Adesso ha dato il proprio assenso a Renzi per trivellare il Mar Mediterraneo. Come ha detto Sabina Guzzanti, “Il ministro Boschi ha dichiarato che il mar Tirreno è meraviglioso… ma purtroppo non lo sarà più”. E noi siciliani, l’unica cosa che abbiamo, la vogliamo mantenere viva! Ti prego, caro Crocetta, di non permettere che si compia questo scempio: di’ “no” alle trivelle in Sicilia, proteggi la bellezza della nostra terra”.

In quattro giorni, il contatore dei sostenitori è già schizzato: sono 2.000 le persone che hanno firmato la petizione lanciata dalla ragazzina, condividendone le idee e sposandone il fine ultimo… quello di farsi ascoltare dal presidente Crocetta che in questi giorni non dorme sonni proprio sereni. 

Commenti

commenti

Giorgia Mosca



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento