Aggressione

Gravissime le condizioni dell’uomo dato alle fiamme a Siracusa

ospedale-cannizzaro
9 ott 2016 - 11:15

CATANIA - Continuano a essere gravissime le condizioni di Giuseppe Scarso, l’uomo di 80 anni aggredito in casa a Siracusa da un gruppo di criminali che lo hanno poi dato alle fiamme.

Scarso si trova attualmente ricoverato nel reparto di rianimazione dell’ospedale Cannizzaro di Catania.

La procura siracusana ha già aperto un’inchiesta per tentato omicidio, e le indagini in corso stanno progressivamente stringendo il cerchio sui giovani che avrebbero tentato di ucciderlo schizzandogli addosso il liquido infiammabile.

Da mesi l’anziano era vittima di alcuni bulli di quartiere di età compresa tra i 12 e i 16 anni. Ma, secondo le immagini registrate da alcune telecamere di videosorveglianza presenti nella zona nella quale abita l’uomo, sarebbero stati giovani sui 20-25 ani a dare fuoco a Scarso.

Gli inquirenti ipotizzano che una la reazione dell’uomo verso qualcuno dei ragazzini potrebbe aver causato il violento e increscioso intervento di qualche familiare o amico più grande che ha agito per vendetta.

Negli ultimi tempi Scarso passeggiava appoggiandosi a un bastone anche per tentare di difendersi dalle ripetute aggressioni dei ragazzi con lanci di pietre.

Aurora Circià



© RIPRODUZIONE RISERVATA