Eventi

Giro d’Italia e G 7, Sicilia in “prima pagina”

161107120239-01-trump-parry-super-169
9 mag 2017 - 16:19

CATANIA - La Sicilia, capitale internazionale dei media in questo mese di maggio con gli appuntamenti importanti già programmati come il G7 di Taormina, il Giro d’Italia e quelli non programmati come l’arrivo, in questi giorni, nei porti di Catania e Pozzallo dei duecento africani morti annegati nel Canale di Sicilia e delle migliaia di emigranti salvati dalle Ong, le cui navi hanno fatto approdo oggi nei porti di Palermo, Trapani e Lampedusa; e poi per le indagini avviate dalle Procure di Catania e Trapani sul tanto discusso business di alcune Organizzazioni non governative che potrebbero avere contatti poco leciti con le bande criminali libiche dei trafficanti.

Già, parecchi lavori nella Perla dello Ionio, per la realizzazione di nuove strutture e restyling di opere, necessarie ad ospitare al suddetto Forum i potenti del mondo, sono stati ultimati come l’Elipista, la quale, proprio ieri è stata collaudata da un ufficiale dell’Aeronautica militare e la Sala congressi. Rimangono ancora da sistemare alcune vie di accesso ed altro.

Non si sa ancora se Donald Trump pernotterà a Taormina, oppure nella Base militare americana di Sigonella a Catania, oppure in qualche nave militare statunitense da fare arrivare appositamente nel litorale ionico. Top secret! Invece, per quanto riguarda il giro ciclistico d’Italia, la tappa siciliana iniziata oggi a Cefalù e diretta verso i Paesi etnei, come Pedara, Trecastagni e San Giovanni La Punta per proseguire domani per Messina.

L’Italia ospita il summit del G7 per la sesta volta, e, all’appuntamento del 26-27 maggio di Taormina, parteciperanno Stati Uniti, Giappone, Germania, Francia, Regno Unito, Italia e Canadà. E proprio a Taormina si dovranno rafforzare le misure di sicurezza per l’allerta terrorismo e il rischio infiltrati nei cortei.

Chissà se fra Macron, la Merkel, Trump e Gentiloni si parlerà della scottante questione degli emigrati? Della lotta all’Isis, sicuro!

Giuseppe Firrincieli

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA