Immigrazione

La Giornata Mondiale del Rifugiato a Palermo

_BLG7818
17 giu 2015 - 20:15

PALERMO - Si terrà venerdì 19 giugno, dalle ore 9,00 alle ore 13,30, nelle ex Scuderie di Palazzo Cefalà, in Vicolo Sciara (angolo via Alloro), il seminario “Io sono in Italia – Percorsi di vita: l’accoglienza nello SPRAR”. L’evento è promosso dall’Amministrazione Comunale, tramite l’Assessorato alla Cittadinanza Sociale, allo scopo di informare e sensibilizzare la cittadinanza sul tema del diritto di asilo e confrontarsi sulle attività ed i servizi attivati al riguardo in città, in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, istituita con la risoluzione n.55/76 e adottata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 4 dicembre 2000.

In Italia è attivo dal 2001 il Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (SPRAR) che è composto dalla rete degli Enti locali che, con il contributo delle realtà del Terzo Settore, realizzano interventi di accoglienza per quanti arrivano sul nostro territorio in cerca di protezione internazionale. A Palermo il progetto territoriale di accoglienza è attivo dal febbraio 2014 ed è realizzato dal Comune di Palermo insieme a: Centro Astalli Palermo; Cooperativa Sociale “Apriti Cuore” onlus; CRESM; Cooperativa Sociale “Insieme” onlus; Istituto Don Calabria; Cooperativa Sociale “Badia Grande”; Cooperativa Sociale “Sviluppo Solidale”, Consorzio Sol.Co, mettendo a disposizione dello SPRAR 142 posti di accoglienza, destinati ad adulti, minori e disabili.

Secondo Francesca Parisi, operatrice del Centro Astalli di Palermo, il seminario è un’occasione per avvicinare la cittadinanza ai temi dell’accoglienza dei rifugiati e per far conoscere a chi ha già ottenuto lo status di rifugiato, o ai richiedenti asilo, quali sono le strutture e le attività messe a loro disposizione per favorirne l’accoglienza e l’integrazione.

Davide Bologna

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento