Conquista

Gennuso: “Ecco la rivoluzione della sanità siracusana”

SPECT_CT
7 set 2015 - 18:47

SIRACUSA – Importanti novità a breve riguarderanno la sanità siracusana. Come confermato dal direttore generale dell’Asp Salvatore Brugaletta, il riequilibrio del tetto di spesa attualmente in atto, consentirà l’assunzione di nuovo personale e, di conseguenza, l’apertura di importanti reparti che da anni i cittadini della provincia attendono.

Saranno finalmente aperti i reparti di rianimazione del polo di Avola-Noto e dell’ospedale di Lentini, attesi da anni, che saranno un’importante garanzia di immediatezza del processo medico. Altra importante novità sarà il polo oncologico di Augusta, con i reparti di oncologia medica e onco-ematologia: atteso da anni da una popolazione di un territorio fortemente segnato dalla presenza di importanti industrie che producono scorie altamente inquinanti. Infine l’inaugurazione della radioterapia all’ospedale Rizza che rappresenta un importante passo in avanti, a garanzia della salute di tutti i residenti in provincia, che si potranno curare senza dover affrontare lunghi ed estenuanti viaggi della speranza o liste d’attesa bibliche.

L’altra grande novità è l’apertura della Residenza Sanitaria Assistita a Pachino entro la fine di quest’anno: si tratta di una struttura di circa 40 posti letto, che sarà riservata alla lungodegenza di persone invalidate da malattie che non rendono possibile un’adeguata assistenza a casa. Il deputato regionale Giuseppe Gennuso, grande promotore di questa rivoluzione per la sanità siracusana afferma con soddisfazione che “questi risultati giungono a fronte di un’azione forte e sinergica della deputazione siracusana, oltre che di una capacità di confronto, puntuale e trasparente, che il direttore dell’Asp Brugaletta ha da tempo assunto come metodo di programmazione e gestione delle attività e dei servizi offerti dall’Asp“.

Commenti

commenti

Viviana Mannoia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento