Terrorismo

Fontanarossa: fermato marocchino con documenti falsi

Aeroporto
1 dic 2015 - 18:21

CATANIA - Era stato espulso circa un mese fa e ha cercato di rientrare in Italia attraverso un passaporto falso. Per questo la polizia di frontiera di Catania, lo scorso sabato, ha fermato il marocchino Mohammed Boujida.

Mohammed Boujida, 31 anni

Mohammed Boujida, 31 anni

Il trentunenne, infatti, era stato cacciato dal Paese lo scorso 3 ottobre all’aeroporto di Fiumicino. Nel suo tentativo di rientro in Italia da Istanbul, per sfuggire alle segnalazioni delle autorità, ha fatto ricorso a documenti falsi.

Alcuni dettagli sono emersi subito poco chiari agli agenti, che hanno eseguito immediatamente degli accertamenti trovando conferma dei loro sospetti.

Per questa ragione, Boujida è stato arrestato e sarà tenuto nel carcere di piazza Lanza fino al prossimo 14 dicembre quando ci sarà il processo.

I controlli da parte della polizia di frontiera sono sempre più massicci, soprattutto in seguito agli eventi di circa un mese fa accaduti in Francia. La lotta al falso documentale rappresenta il primo passo per assicurare una maggior sicurezza ai cittadini.

Andrea Lo Giudice



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati