Agguato

Preso a fucilate: arrestati i due autori del ferimento

carabinieri (6)
23 nov 2015 - 09:55

TRAPANI - I carabinieri di Alcamo, in provincia di Trapani, hanno arrestato due giovani pregiudicati che sarebbero responsabili del tentato omicidio, avvenuto nella notte fra venerdì e sabato, di Enrico Coraci.

I due, impiegati occasionalmente come braccianti agricoli, sono accusati di tentato omicidio, lesioni personali gravissime e porto abusivo di arma da fuoco.

Coraci, 34 anni, nipote di Vito Coraci, un indiziato mafioso accusato di aver avuto un ruolo nel sequestro del piccolo Giuseppe Di Matteo, è stato sottoposto a un difficile intervento chirurgico ed è ancora ricoverato nel reparto Rianimazione dell’ospedale Cervello di Palermo dove lotta tra la vita e la morte.

I particolari dell’arresto saranno resi noti questa mattina, alle 11, durante una conferenza stampa che si terrà al comando provinciale di Trapani, alla presenza del procuratore capo Marcello Viola.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento