Incontro

EXPO 2015, presentato Distretto agroalimentare del Calatino

caltagirone
14 mar 2015 - 18:05

CALTAGIRONE - Questa mattina il Palazzo Ceramico (ex Palazzo Reburdone) di Caltagirone ha ospitato un incontro di presentazione del Distretto agroalimentare del Calatino, in vista della prossima apertura dell’Expo di Milano 2015. L’organizzazione, presieduta da Giuseppe Biazzo, riunisce diverse aziende singole e associate, ed è lo stato operativo della coalizione pubblica composta da nove comuni del Calatino, di cui Caltagirone è l’ente capofila.

Il Distretto in questione si prefigge di promuovere, nel panorama nazionale ed internazionale, le potenzialità agroalimentari, artigianali ed agrituristiche del comprensorio del Calatino Sud-Simeto. La tavola rotonda – moderata da Martino Geraci – è stata aperta dall’intervento del sottosegretario all’Agricoltura, Giuseppe Castiglione, il quale ha affermato: ”Il Governo sta scommettendo decisamente sull’Expo, momento che di certo farà ripartire il nostro Paese. L’iniziativa di oggi è molto lodevole perché mette in rete enti locali ed aziende per la promozione delle potenzialità di questo territorio, che certamente può far leva su punte di eccellenza come artigianato ed agroalimentare”.

Poi è toccato al sindaco di Caltagirone, Nicola Bonanno: ”L’Expo è il momento propizio per far compiere al nostro territorio il salto di qualità, abbattendo gli individualismi e al contempo mettendo i nostri imprenditori nella condizione di poter competere sui mercati internazionali”.

Il Distretto agroalimentare del Calatino – ha argomentato Paolo Ragusa, coordinatore del ‘Patto Territoriale dell’Economia sociale del Calatino’ha nella cooperazione la sua nervatura e non è un caso che nel Calatino, per la sua storia ma anche per il suo attuale radicamento territoriale, essa si assumi la responsabilità di provare a rilanciare i settori produttivi dell’economia locale. Questo progetto non nasce per inseguire finanziamenti statali o regionali, ma sta dentro una logica imprenditoriale ed ha come obiettivo quello di essere autosostenibile”.

Nel suo intervento Giampaolo Buonfiglio, presidente nazionale di Agci Agrital, si è invece soffermato sia sull’importanza dell’aggregazione tra aziende sia sulla necessità per quest’ultime di piazzare i propri prodotti sui giovani mercati internazionali.

Ringrazio i sindaci – ha evidenziato Giuseppe Biazzo, presidente del Distretto agroalimentare del Calatinoper la collaborazione prestata nella creazione del distretto, che, anche nel dopo Expo, rappresenterà un’azione necessaria per la promozione del territorio, nonché fungerà da stimolo per lo sviluppo sociale, economico e occupazionale del nostro comprensorio”.

Durante i lavori sono pure intervenuti diversi sindaci e rappresentanti del mondo agricolo e dell’artigianato. A fine incontro si è avuta un’esposizione di prodotti tipici dell’agroalimentare, curata dalla cooperativa LaborIntegra.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento