Attività

Etna la “fumata” del risveglio: cenere e lava dal cratere di Sud-Est

Foto di repertorio
Foto di repertorio
24 gen 2017 - 10:33

NICOLOSI - Dopo otto mesi di quiete, l’Etna torna a farsi “sentire”.

Ieri sera, intorno alle ore 21, lievi esplosioni hanno interessato il nuovo cratere di Sud-Est del vulcano attivo più alto d’Europa.

Dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia di Catania fanno sapere che si tratta di una debole attività stromboliana accompagnata da blande e sporadiche emissioni di cenere vulcanica, come visibile a occhio nudo a quanti questa mattina hanno indirizzato i loro sguardi verso “a muntagna”. 

Si tratta di un’attività molto tipica dell’Etna, che si è risvegliata con piccolissime esplosioni stromboliane e lancio di brandelli di lava incandescente.Uno spettacolo che non smette mai di affascinare turisti e non. 

Foto di repertorio di Roberto Mungò

Commenti

commenti

Aurora Circià



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento