Digos

Espulsi due marocchini dal territorio nazionale: ritenuti pericolosi per la sicurezza pubblica

1483286923-alfa-romeo-159-polizia-stato-5892107417
1 mar 2017 - 17:38

CATANIA – Espulsi, a seguito delle attività di prevenzione della Digos, dal territorio nazionale, due marocchini: Jourdale Anis e Kounzize Khalid, perché ritenuti pericolosi per l’ordine e la sicurezza pubblica.

Tutti e due i cittadini marocchini, avevano avuto dei precedenti penali: Jourdale era stato arrestato sia a settembre 2016 sia a gennaio 2017 per attentato alla sicurezza dei trasporti, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e per aver aggredito alcuni agenti del locale Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico. In occasione dell’ultimo arresto, sono state ritrovate, inoltre, sul suo telefono alcune immagini di una pistola, di versi del Corano e di simbologie della religione islamica, strettamente legati ad una sua particolare inclinazione alla violenza ed un attaccamento ai dettami dell’Islam.

Mentre Kounzize è stato più volte denunciato per reati contro la persona, il patrimonio e la Pubblica Amministrazione. Il marocchino, durante il suo ultimo periodo di carcerazione e dopo esser uscito dal carcere, è stato tenuto d’occhio dagli agenti della Digos: infatti Kounzize è stato più volte trovato a fare uso di alcol e sostanze stupefacenti, manifestando sempre di più un carattere aggressivo – sia fuori che dentro il carcere di Trapani – verso gli altri.

Pertanto, i due marocchini sono stati rimpatriati, al fine di mantenere l’ordine e la sicurezza pubblica.

Kounzize Khalid e Jourdale Anis.

Kounzize Khalid e Jourdale Anis.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA