Sanità

Esposte a Berretta (PD) criticità organiche e carenze strutturali dell’ospedale di Bronte

berretta_bronte2
7 mar 2015 - 20:10

BRONTE – La visita all’ospedale di Bronte effettuata stamattina da Giuseppe Berretta, parlamentare nazionale del Partito Democratico, ha fatto emergere criticità organiche e carenze strutturali ma anche aspetti positivi quali la messa in sicurezza e la recente strutturazione di alcuni reparti.

Durante l’incontro, sollecitato dagli operatori del nosocomio brontese e dall’Associazione medico-sanitaria Equomed presieduta da Gaetano Palumbo, l’esponente dei Democratici ha visitato i diversi reparti e ha ascoltato le esigenze dei primari, dei medici, dei professionisti e dei dirigenti dell’ospedale Castiglione Prestianni.

berretta_bronte1

Berretta ha discusso a lungo con gli operatori che hanno esposto le singole problematiche vissute in medicina interna, chirurgia, ortopedia, pediatria, psichiatria, ginecologia e ostetricia, diagnostica per immagini, anestesia e nel laboratorio d’analisi.

Ho ascoltato con attenzione tutte le problematiche vissute quotidianamente da chi dirige e opera nei reparti dell’ospedale – ha commentato Berretta -. Mi farò carico di analizzarle anche assieme alle autorità sanitarie competenti, dall’ASP all’assessorato regionale alla Salute, con l’obiettivo di migliorare il servizio offerto agli utenti in un territorio importante ma geograficamente complesso quale è Bronte”.

Durante l’incontro si è anche parlato della necessità di migliorare il servizio del Pronto soccorso in termini di dotazione di personale e macchinari.

Sono inoltre emerse svariate problematiche da risolvere tra cui lo stallo dei lavori di ristrutturazione dell’ospedale, fermi ormai da tempo, della messa in sicurezza del punto nascite che prevede la guardia attiva giorno e notte di ginecologi, ostetriche, anestesisti, pediatri e infermieri (che invece attualmente lavorano in regime di reperibilità) e della possibilità di realizzare una sala di monitorizzazione per i pazienti critici

All’iniziativa, oltre al deputato etneo e al presidente di Equomed Palumbo, erano presenti il direttore sanitario Salvo Calì, il vicedirettore sanitario Renato Passalacqua, il primario di ginecologia e ostetrica Salvatore Corsello, il primario di ortopedia Antonio Nicoletti, il primario di diagnostica per immagini Biagio Mineo, i medici chirurghi Alfio Morina e Loreto Argento e parecchi rappresentanti infermieristici e sociosanitari.

Commenti

commenti

Daniela Torrisi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento