Ricerche

Esercitazione finisce in tragedia: trovato corpo del 34enne disperso con il parapendio

parapendio
14 set 2017 - 11:12

PALERMO - Dopo ben 9 ore di ricerche è stato finalmente ritrovato il corpo senza vita di Antonio Santangelo, il 34enne originario di Sciacca che ieri aveva fatto perdere le tracce durante un’esercitazione con il parapendio nella zona di Partinico.

Erano circa le 17 di ieri pomeriggio quando è stato lanciato l’allarme dai familiari, spaventati dal fatto che l’uomo non avesse più fatto ritorno insieme al gruppo di amanti del parapendio con il quale aveva intrapreso l’esercitazione dal santuario di Romitello.

Secondo le ultime ricostruzioni il 34enne avrebbe sorvolato dapprima l’area del lago Poma, per poi passare sopra contrada Mirto. Da quel momento in poi, però, non si sono avute più notizie con il suo cellulare che risultava irraggiungibile.

Sul posto sono intervenuti immediatamente il personale del corpo forestale, i vigili del fuoco, diverse squadre del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico, e i carabinieri di Palermo che hanno effettuato ricerche fino a notte inoltrata.

Il corpo della vittima è stato finalmente ritrovato intorno alle ore 2 di notte dalle squadre del corpo nazionale soccorso alpino e speleologico a circa 700 metri a Nord del lago Poma.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA