Degrado

Escrementi, cartacce e sporcizia: benvenuti sui marciapiedi catanesi

Degrado
9 feb 2016 - 13:21

CATANIA - Abbiamo percorso un breve tragitto di appena 5 minuti a piedi attraversando parte di via Suor Maria Mazzarello, via Canfora, viale Vincenzo Giuffrida e via Coviello e quello che abbiamo dovuto registrare è una situazione di sporcizia e degrado a dir poco sconvolgenti.

Giudicate voi stessi.

 

Un vero e proprio slalom tra escrementi, cartacce, scontrini, volantini pubblicitari, mozziconi di sigaretta da fare invidia al miglior Alberto Tomba.

Ironia a parte, la denuncia è arrivata più volte sul tavolo dell’amministrazione comunale. A segnalare il degrado, infatti sono stati gli esercenti della zona. E sapete qual è stata la risposta? IL SILENZIO TOMBALE.

A conferma di ciò arriva la dichiarazione di Enrico Privitera e Alessandra Ragusa del centro di bellezza “Kreativ” di via Canfora.

Nonostante sia ormai noto che chi getta cicche e cartacce o non raccoglie gli escrementi del proprio animale commette un illecito, esponendosi a sanzioni salate, questo malcostume continua a rimanere una prassi consolidata.

Maggiori controlli? Una migliore distribuzione di cassonetti e posacenere? Un servizio di pulizia più efficiente? O basterebbe semplicemente un po’ di buon senso?

A voi la risposta.

Marco Bua



© RIPRODUZIONE RISERVATA