Violenza

Esce dal carcere e picchia nuovamente la moglie e i figli di lei: arrestato

maltrattamento violenza abuso
18 giu 2015 - 12:49

PALERMO – Un uomo ha ricominciato a picchiare la moglie che lo aveva ripreso in casa appena scarcerato dopo una prima sua denuncia per le violenze subite.

È stato così nuovamente arrestato dalla polizia di Stato a Palermo Antonino Lo Nardo, 59 anni, che dovrà rispondere ancora di maltrattamenti e stalking.

Quando era finito in carcere, con l’accusa di tentato omicidio della donna per un’ossessiva gelosia, il rapporto di coppia sembrava chiuso. Ma appena Lo Nardo è tornato in libertà e ha promesso all’ex coniuge di essere cambiato, lei lo ha accolto e gli ha ridato fiducia.

Ma subito sono ricominciate le pressioni psicologiche, le minacce anche per i familiari, specie per i figli che la donna ha avuto da una precedente relazione, e le percosse: calci e pugni con cadenza quotidiana, subiti a lungo in silenzio fino alla decisione di denunciare per la seconda volta il compagno aguzzino.

Lo ha fatto passando un bigliettino a uno dei figli, che Lo Nardo aveva “concesso” alla coniuge di incontrare ma solo con l’impegno che la donna mantenesse sempre una telefonata attiva con lui, in modo da controllare il colloquio.

Il figlio ha poi convinto la madre a chiamare il 113 e Lo Nardo è stato infine arrestato.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento