Furto

Escavatore, camion e 25 tonnellate di sabbia rubata: in due finiscono in manette

Arresto sabbia
2 feb 2017 - 13:08

MESSINA - Ben 25 tonnellate di sabbia rubata. Un peso non indifferente e le manette sono state inevitabili per Giorgio Calogero, 62 anni, e Giuseppe Parisi, 48 anni. (in basso da sinistra a destra)

Giorgio Calogero, 62 anni Giuseppe Parisi, 48 anni

Verso le ore 8, durante alcuni controlli, sulla statale 113 direzione Messina-Palermo, i carabinieri hanno notato vicino al Torrente Boncoddo, che divide il Comune di Rometta da quello di Spadafora, un escavatore che stava prelevando della sabbia, caricandola nel cassone di un camion.

Una volta riempito, il cassone è stato coperto con un telone blu e poi si è diretto verso l’uscita del torrente per immettersi sulla nazionale. Alla guida del camion c’era Calogero, con a bordo anche Parisi, conducente del caterpillar.

Una volta fermati, sono stati effettuati degli accertamenti sui due ed è stato quantificato il peso della sabbia portata via: 25 tonnellate. Mezzi e sabbia sono stati sequestrati.

Attesa la gravità della condotta, entrambi sono stati arrestati con l’accusa di furto aggravato in concorso su disposizione della Procura della Repubblica c/o il Tribunale di Messina sono stati condotti presso i rispettivi domicili in attesa dell’udienza di convalida all’esito della quale dopo aver convalidato l’arresto veniva applicata ad entrambi la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di residenza. con l’accusa di furto aggravato.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento