Incendio

Erice divorata dalle fiamme. Residenti lasciano le case, 300 persone bloccate

Fonte immagine: La Repubblica-Palermo.
Fonte immagine: La Repubblica-Palermo.
29 giu 2017 - 08:55

ERICE - Centinaia di ettari di macchia mediterranea completamente divorati dalle fiamme: è quanto accaduto sull’area nord ovest di una montagna ad Erice, nel Trapanese

Anche questa volta sembrerebbe che le cause del vasto incendio siano da ricondurre al gran caldo di questi giorni: temperature fuori dalla norma stagionale che stanno bruciando la Sicilia. 

Tutto è avvenuto ieri pomeriggio per continuare in nottata e anche stamattina. Il rogo ha colpito anche la zona di “Castedazzu”, tra Martogna e Piano Guastella, per poi raggiungere anche Fontana Bianca. 

In queste ore sono ancora in corso le operazioni di spegnimento da parte dei vigili del fuoco, attraverso degli appositi canadair, per cercare di mettere in salvo quel che resta di Erice. 

Intanto i residenti hanno lasciato le proprie abitazioni: sembrerebbe che le alte fiamme abbiano causato danni anche a dei cavi dei circuiti di sicurezza di quattro piloni della funivia. Nelle prossime ore dovrebbe essere effettuato un sopralluogo tecnico per correre ai ripari. 

Infine trecento passeggeri che erano rimasti bloccati ad Erice sono riusciti a raggiungere Trapani grazie a dei pullman

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA