Indagini

Entrano in banca per una rapina ma lì c’è un finanziere. Scatta la sferragliata di pugni

Finanza
9 lug 2016 - 10:17

CATANIA - Era in banca per svolgere accertamenti patrimoniali il maresciallo della Guardia di Finanza che giovedì scorso ha messo in fuga due malviventi intenzionati a compiere una rapina alla filiale della Banca Popolare Sant’Angelo di Via Asiago.

Il luogotenente Giuseppe Fichera – del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Catania – era in attesa di ricevere la documentazione richiesta quando ha notato un uomo di circa vent’anni, appena entrato nell’Istituto di credito, intento a forzare dall’interno la porta di sicurezza della banca per consentire l’ingresso di un complice.

A quel punto il finanziere si è lanciato sul malintenzionato per immobilizzarlo dando vita a una violenta colluttazione. Il malvivente, dopo aver colpito al volto il finanziere, è riuscito a scappare insieme al suo complice.

Per il finanziere solo qualche escoriazione, segno della colluttazione. Sono in corso le indagini per identificare i due malviventi.

Marco Bua



© RIPRODUZIONE RISERVATA