Arresto

Entrano nei camerini di H&M ed escono con circa 200 euro di refurtiva, nei guai due rumeni

H&M
13 mar 2017 - 10:47

AGRIGENTO - Domenica ore 20.30 circa, nel centro commerciale Le Vigne, i dipendenti dell’emporio H&M si erano insospettiti del viavai di una donna e di un ragazzo che si aggiravano tra gli scaffali espositori. I due hanno preso alcuni capi di abbigliamento ed accessori vari per recarsi nei camerini e, successivamente, sono usciti senza aver più nulla tra le mani.

Pochi minuti e li hanno visti uscire, superando le barriere antitaccheggio, senza aver acquistato nulla. Pertanto segnalata la cosa ai carabinieri della locale stazione di Castrofilippo che, con l’ausilio della pattuglia dell’aliquota Radiomobile, hanno deciso di bloccare i due soggetti, scoprendo che avevano nascosto alcuni capi di abbigliamento ed accessori vari (cinture, occhiali) per un valore di euro 200 circa, notando anche che per non essere “pizzicati” hanno manomesso il sistema antitaccheggio.

La refurtiva è stata così restituita al responsabile del negozio. I due malviventi sono una donna rumena 39enne ed un giovane connazionale 20enne, nullafacenti, entrambi censurati per analoghi reati, anche in altre occasioni insieme. Terminate le formalità di rito sono stati accompagnati nelle rispettive abitazioni, entrambe a Canicattì, agli arresti domiciliari come disposto dal sostituto procuratore di turno nella procura della Repubblica di Agrigento in attesa del rito direttissimo.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA