Immigrazione

Attesi circa 6300 profughi tra Sicilia e Calabria

migranti
4 ott 2016 - 10:51

PALERMO - Continua senza sosta l’emergenza migranti in Sicilia. Nelle prossime ore, infatti, sono attesi, nei porti di Palermo, Catania, Augusta, Messina e nei porti calabresi, circa 6297 migranti soccorsi nelle scorse ore durante diverse operazioni effettuate alle prime luci del mattino nel Canale di Sicilia.

Il primo sbarco della giornata è previsto per le ore 12 al porto di Catania con circa 210 migranti a bordo della nave soccorritrice Vos Hestia. Per le 14, invece, la nave Borsini, della Marina militare italiana, approderà ad Augusta con ben 750 profughi tra i quali vi è anche un cadavere.

Gli altri sbarchi previsti per oggi saranno concentrati sulle coste del Salernitano, nella nave Siem Pilot, con quasi 1000 migranti a bordo, ed in determinate coste calabresi (tra cui Vibo Valentia e Reggio Calabria) con oltre 1200 profughi.

Ulteriori sbarchi nelle coste siciliane sono previsti anche nella giornata di domani con oltre 1000 migranti attesi al porto di Catania, a bordo della nave Dattilo, quasi 1700 attesi a Messina, con la nave Golfo Azzurro ed oltre 1000 profughi invece sono diretti a Palermo con l’ausilio dell’imbarcazione Bourbon Argos.

Intanto il conteggio dei cadaveri recuperati questa mattina è salito a nove, con ben 7 migranti deceduti in un solo barcone, uno in un altro barcone ed il nono è deceduto mentre veniva trasportato nella terraferma dalla guardia costiera.

Carlo Marino



© RIPRODUZIONE RISERVATA