Aumenti

Elettricità, batosta da 330 milioni di euro per i consumatori: “Una vera e propria speculazione”

s48
29 giu 2017 - 12:02

PALERMO - Una “batosta” per le famiglie italiane. Così il Codacons commenta i rincari delle tariffe per la luce del +2,8% a luglio annunciati dall’autorità per l’energia elettrica ed il gas.

Francesco Tanasi, segretario nazionale Codacons, denuncia che l’elettricità aumenta proprio quando si impennano i consumi degli italiani, per l’utilizzo di condizionatori e altri apparecchi elettrici durante l’estate.

Il segretario denuncia una vera e propria speculazione, certificata dalla stessa autorità che, nel motivare i rincari, parla di “andamento dell’elettricità legato a prezzi nel mercato nazionale all’ingrosso previsti in rialzo nel prossimo trimestre, derivanti dagli attesi alti consumi collegati alla stagionalità del caldo periodo estivo, già manifestatisi nel mese di giugno particolarmente torrido.

Si tratta di rincari che appaiono ingiustificati, che determineranno per le famiglie una stangata da 330 milioni di euro. Per tale motivo il Codacons valuterà eventuali azioni legali da intraprendere per sospendere i nuovi rincari dell’energia elettrica, compresa una denuncia in procura per le azioni speculative nei confronti degli operatori all’ingrosso.

Un aumento dei prezzi proprio in un momento in cui le temperature sono sempre più alte e, sopratutto, in Sicilia il caldo è sempre più torrido. Non una bella notizia, dunque, per le numerose famiglie dell’isola, che saranno costrette a fare i conti sia con clima che con la bolletta.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA