Arresti

Duro colpo alla mafia di Adrano. Dodici in carcere, collaboravano con i Laudani

volante polizia
15 nov 2014 - 12:52

CATANIA - Facevano tutti parte del clan Scalisi di Adrano, un’arteria della famiglia mafiosa dei Laudani.

Boss e gregari, tutti si alternavano nella richiesta del pizzo ai commercianti del paese in provincia di Catania e a chi osava ribellarsi incendiavano l’auto oppure la porta d’ingresso del negozio. Insomma erano loro i chiari rappresentanti della malavita di Adrano.

Oggi sono stati arrestati dal commissariato locale e dagli agenti della Squadra Mobile di Catania, coordinati dal dirigente Antonio Salvago, e sono dodici. Ecco i loro volti.

COCO Francesco cl'77 ZITELLO Robertocl'68 SCAFIDI Carmelo cl'67 SEVERINO Pietro Cataniacl'57

SANFILIPPO Antonino cl'76 CHIARAMONTE Salvatore cl' 89 CHIARAMONTE Giuseppe cl' 85 LANZA Giosue'cl'90

STISSI Marcello n Adranocl'73 SCARVAGLIERI Antonio cl'74 NAPOLI Graziano cl'84 SCALISI Carmela cl'48

Da sinistra a destra: Francesco Coco, Roberto Angelo Zitello, Carmelo Scafidi, Pietro Severino, Antonino Sanfilippo, Salvatore e Giuseppe Chiaramonte, Giosuè Lanza, Marcello Stissi, Antonio Scarvaglieri, Graziano Napoli, Carmela Scalisi.

Erano finiti tutti in manette già nel 2009 durante l’operazione “Terra bruciata” e adesso si trovano rinchiusi nel carcere di Bicocca.

 

Commenti

commenti

Giorgia Mosca



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento