Operazione

Duro colpo al clan Cappello-Bonaccorso: scattano le manette per 31 indagati

Immagine
13 gen 2017 - 07:27

CATANIA - Su delega della Procura Distrettuale Antimafia di Catania, la Polizia di Stato ha in corso di esecuzione un’ordinanza in materia di misure cautelari personali e reali, emessa in data 13.12.2016 dal G.I.P. del Tribunale di Catania, nei confronti di 31 persone ritenute responsabili, a vario titolo, dei reati di associazione per delinquere di stampo mafioso (clan Cappello-Bonaccorsi), con l’aggravante di essere l’associazione armata, associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, detenzione e spaccio delle medesime, estorsione, esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza alle persone e intestazione fittizia di beni, aggravati dall’art.7 L.203/91.

La misura cautelare, eseguita dalla Squadra Mobile di Catania e dal Servizio Centrale Operativo consente di disarticolare la cosca mafiosa Cappello – Bonaccorsi decapitandone i vertici.

Tra le attività illecite perseguite dall’organizzazione mafiosa Cappello – Bonaccorsi vi è il traffico di sostanze stupefacenti con il controllo di numerose “piazze di spaccio” ricadenti nei rioni cittadini di San Cristoforo e Librino ed in diversi comuni della provincia di Catania.

Sono in corso i sequestri, in provincia di Catania ed altre città della Sicilia, nonché in Calabria e Campania, di numerose società nel settore della raccolta rifiuti, imprese per la gestione di bar, ristoranti e pizzerie nel settore dell’abbigliamento per un valore complessivo di svariati milioni di euro.

I particolari dell’operazione saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa che si terrà presso gli uffici della Procura della Repubblica di Catania siti in viale XX Settembre alle ore 10.30.

IN AGGIORNAMENTO.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento