Indagini

Duplice omicidio a Palermo, c’è l’ombra della mafia

Il luogo dell'omicidio (foto Repubblica Palermo)
Il luogo dell'omicidio (foto Repubblica Palermo)
3 mar 2016 - 11:30

PALERMO - Sarebbe di stampo mafioso il duplice omicidio avvenuto qualche ora fa in via Falsomiele, a Palermo.

Per gli inquirenti – le indagini sono condotte dalla polizia e coordinate dalla Dda – dietro l’agguato ci sarebbe la mano dei clan: una valutazione che si deduce, tra l’altro, anche dalle modalità del delitto.

Una delle vittime – i due corpi sono ancora a terra – sarebbe stata “giustiziata” con un colpo di pistola alla nuca.

L’agguato è avvenuto in una stradina stretta vicino alla centrale dell’Enel. Secondo i primi accertamenti i due, la cui identità non è ancora nota, avrebbero cercato di fuggire dai sicari. Oltre al capo della Mobile Ruperti, sul posto c’è il procuratore aggiunto Leonardo Agueci.

Le due vittime, secondo le prime ricostruzioni erano su una Fiat 500 L, quando sono state affiancate dai killer. A quel punto sono scese dall’auto e hanno cercato di fuggire. Uno dei due è stato colpito al torace e alla nuca, l’altro al torace e al volto.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA