Blitz

Droga e pizzo: 25 arrestati a Catania e due ricercati. Erano legati ai “Cursoti milanesi”

operazione polizia
28 gen 2015 - 07:15

CATANIA – “Final blow”, operazione antimafia a Catania. Il Gip del Tribunale etneo ha firmato su richiesta della Dda 27 ordini di arresto contro esponenti del gruppo criminale dei cosiddetti ”Cursoti milanesi” che operava a Catania negli anni ’80 e ’90 ed era legato al boss Luigi Miano, detto “jimmy”, deceduto nel 2005.

Gli arrestati, due dei quali sono ancora ricercati, sono stati ritenuti responsabili dei reati di associazione per delinquere di stampo mafioso, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, estorsione e tentato omicidio. Il blitz è scattata stamattina all’alba e ad eseguirlo è stata la Squadra Mobile, coordinata dal dirigente Antonio Salvago.

Il loro campo d’azione si estendeva nelle zone di Nesima, San Berillo, San Giovanni Galermo, San Giorgio, Villaggio Sant’Agata, piazza Carlo Alberto e Librino.

Scoperti anche i retroscena del tentato omicidio di Orazio Pardo avvenuto il primo ottobre 2009, un agguato determinato dai contrasti tra la cosca “Cappello-Bonaccorsi” e la cosca dei “Cursoti milanesi”.

L’operazione trae origine dalla collaborazione di alcuni pentiti di mafia che ha permesso agli agenti della polizia di Stato di tracciare un quadro chiaro dell’organizzazione.

L’attività investigativa è riuscita a disarticolare e decapitare i vertici del clan dei “Cursoti milanesi” e dare un duro colpo ad un fenomeno mafioso così radicato.

Ecco le immagini della conferenza nel servizio di Andrea Lo Giudice e Guido Messina per il telegiornale di VideoMediterraneo in onda alle 13,30:

Commenti

commenti

Marco Bua



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento