Ricerche

La tragedia delle sorelle di San Giovanni La Punta, sole anche dopo la morte: non si trovano i parenti

GN4_DAT_9275337.jpg-dramma_della_solitudine_a_s__g__la_punta__anziane_sorelle_trovate_morte_in_casa-670x428
26 gen 2017 - 10:40

CATANIA - Da due giorni si cercano i parenti delle due sorelle trovate morte martedì pomeriggio a San Giovanni La Punta. Dai primi accertamenti sembra che Pina e Gianna Mammino siano morte in totale solitudine.

Fin da subito, la polizia municipale, guidata dal comandante Roberto Cona, ha tentato di rintracciare i parenti, ma con esito finora negativo. Le due sorelle non si erano mai sposate e avevano sempre vissuto insieme.

Secondo le ispezioni, quando sono stati trovati, i due corpi erano privi di vita da 48 ore. Il primo allarme è stato lanciato da alcuni vicini, insospettiti dal non vedere da qualche giorno la signora Pina; invece, l’altra sorella da alcune settimane non poteva muoversi dal letto.

La causa del decesso sarebbe da attribuire ad un malore per entrambe le sorelle. Sembra, infatti, che il magistrato abbia chiuso il caso in assenza di alcun segno di violenza.

Rintracciare i parenti non sarà un’operazione facile e richiederà tempo. Nel frattempo i due corpi sono nella camera mortuaria del comune di San Giovanni La Punta, come predisposto da un’ordinanza del sindaco, Nino Bellia.

I funerali, che sicuramente vedranno la partecipazione di buona parte del paese data la loro popolarità, si terranno non appena verranno trovati i parenti.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 pensieri su “La tragedia delle sorelle di San Giovanni La Punta, sole anche dopo la morte: non si trovano i parenti

  1. Beppe Mammino

    Non so quale sia la fonte delle vostre informazioni, ma vi assicuro che avere dato informazioni non veritiere. Già nella giornata di ieri, il sottoscritto, parente di Gianna e Pina, si è presentato presso il comando della polizia municipale di S. G. La Punta per cercare di fornire informazioni riguardo la parentela, mentre, nella giornata odierna, ha contattato il Magistrato a cui è stato affidato il caso per fornire infornazioni e dubbi relativi ai decessi.

    1. NewSicilia

      Egregio Sig. Mammino, le nostre fonti sono sempre ufficiali, specie su situazioni delicate come questa. Non stiamo certo ad inventarci notizie per celebrare scoop o fare numeri. Teniamo molto di più alla deontologia ed alla credibilità. Se poi, a notizie pubblicate, ci sono ulteriori sviluppi in una qualunque vicenda, siamo sempre pronti a dare aggiornamenti e spazio a chi ce lo chiede. Anche in questa circostanza, dunque, per la serietà e la professionalità che ci contraddistinguono, siamo disponibili a raccogliere Sue dichiarazioni e a renderle pubbliche.
      Cordialmente. IL DIRETTORE.

Lascia un Commento