Disperazione

Dopo G7, la Sicilia di nuovo “presa d’assalto”: sbarcati quasi 1000 migranti, 10 morti

Fonte: nextquotidiano.it
Fonte: nextquotidiano.it
29 mag 2017 - 11:07

CATANIA - Dopo il blocco dello sbarco dei migranti, dirottati in altri porti durante il G7, riprende la solita triste routine: stamattina a Catania è approdata la nave San Giusta della marina militare con oltre 838 migranti ed anche una decina di cadaveri. 

Nel frattempo, più a sud, nella provincia di Siracusa altri due sbarchi sono stati effettuati sulle coste siciliane altri 86 nuovi migranti: 41 persone nella zona di Avola e 41 sull’isolotto di Capo Passero.

Il primo, in una spiaggia vicino Avola, è avvenuto grazie ad una barca a vela salpata dalla Turchia e composta da un equipaggio formato da tre ucraini è approdata dopo un viaggio di circa sei giorni. I 45 migranti di cui 26 uomini, 9 donne e 10 minorenni hanno pagato una cifra che si aggira intorno ai 6mila euro ciascuno.

Il secondo, invece, ha avuto luogo nell’isoletta di Capo Passero dove, secondo le ricostruzione del Gruppo interforze di contrasto all’immigrazione clandestina della Procura di Siracusa, un gommone a motore di 10 metri è approdato alle 22,30. I migranti partiti da Izmir sono stati intercettati dalla guardia costiera poco dopo il loro arrivo e sono stati condotti alla tendopoli del porto commerciale di Augusta.

Foto di repertorio

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA