Protesta

Le donne no Muos bruciano i fantocci di Renzi e Obama: è lotta contro il potere

antenne muos
9 mar 2015 - 12:00

PALERMO – Centinaia di donne tra studentesse, mamme, lavoratrici, precarie hanno sfilato in corteo contro l’installazione delle mega antenne del sistema satellitare militare Usa in contrada Ulmo a Niscemi, provincia di Caltanissetta.

Dopo la sentenza del Tar di Palermo dello scorso 13 febbraio che ha riconosciuto il Muos come un sistema pericoloso per la salute, l’assemblea donne No Muos ha indetto una mobilitazione nel giorno che vede protagonista la donna e, nello specifico le donne siciliane che in tutti questi anni si sono contraddistinte nella lotta contro il Muos e contro il dannoso sistema satellitare americano.

Il corteo di donne, dietro lo striscione “Assemblea Donne No Muos in Lotta”, tra cori di protesta e interventi al megafono, è giunto davanti gli ingressi della base americana e proprio lì le manifestanti hanno dato alle fiamme due fantocci rappresentanti le figure di Matteo Renzi e Barack Obama per dare sfogo alla loro rabbia contro un sistema che non approvano e per mostrare che “le donne no muos” si opporranno sempre e fermamente a tutte le imposizioni provenienti dall’alto.

Inoltre sono state tagliate simbolicamente le reti di recinzione della base davanti alla polizia.

Commenti

commenti

Daniela Torrisi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento