Delitto Loris

Domani la perizia che stabilirà se Veronica è pazza

Veronica Panarello
Veronica Panarello
26 apr 2016 - 18:00

SANTA CROCE DI CAMERINA - Continuano le indagini su Veronica Paranello accusata della morte del figlio Loris Stival e dell’occultamento del piccolo corpicino.

Per la giovane mamma, che si trova in carcere ormai dal dicembre del 2014, il neuropsicopatologo dall’università di Padova, Giuseppe Sartori, e lo psichiatra Pietro Pierini dell’università di Pisa, che si occupano della sua difesa, hanno richiesto degli esami specifici che verranno effettuati domani alle 15,00 in una clinica di Catania. 

La conferma è arrivata oggi pomeriggio dall’avvocato della Panarello, Francesco Villardita il quale ha dichiarato che Veronica Panarello si sottoporrà ad una risonanza magnetica che servirà per accertare le condizioni neuroradiologiche, morfologiche e funzionali.

La richiesta era stata già accolta lo scorso 17 marzo dal Gup Andrea Reale,  che concesse ai consulenti della Panarello ulteriori quaranta giorni di proroga per la consegna della perizia psichiatrica. In occasione degli esami di domani, infatti, non si esclude la presenza dei periti del Gup: Roberto Catanesi, ordinario di psicopatologia forense all’Università di Bari, ed Eugenio Aguglia, professore di psichiatria all’Università di Catania, lo psichiatra Giuseppe Catalfo e la psicologa Maria Costanzo nominati dall’avvocato Daniele Scrofani che assiste Davide Stival; e Silvio Ciappi criminologo e psicologo nominato dall’avvocato Francesco Biazzo per il nonno di Loris, Andrea Stival.

Francesca Guglielmino



© RIPRODUZIONE RISERVATA