Servizi

Da domani attiva l’unita mobile delle poste a Villasmundo

posta-mobile-villasmund
30 nov 2016 - 16:48

VILLASMUNDO - L’unità mobile delle Poste Italiane a Villasmundo sarà operativa da domani, primo dicembre. Sostituirà l’agenzia postale, chiusa lo scorso 14 novembre a causa del tentato furto del postamat da parte di alcuni malviventi (colti in flagrante e arrestati dai carabinieri), che avevano provato ad estirpare il macchinario con un escavatore.

I disagi per la cittadinanza sono durati due settimane e mezzo ma adesso, finalmente, grazie all’intervento dell’amministrazione comunale, il problema è stato risolto. Il vicesindaco Nuccio Gigliuto, l’assessore alle politiche sociali Enzo Coco, il delegato amministrativo Giuseppe Castro e i consiglieri comunali Nuccio Scollo e Ivan Giampapa si sono intestati con determinazione una battaglia a difesa delle esigenze dei residenti che ha finalmente portato al risultato auspicato. “Siamo soddisfatti – dice il vicesindaco Nuccio Gigliuto – per aver contribuito a risolvere un problema di non poco conto. Sin dall’inizio avevamo sollecitato il direttore provinciale, dottor Tavano, ad individuare una soluzione, poiché quello postale è un servizio di assoluta importanza per i residenti, molti dei quali impossibilitati a spostarsi negli uffici dei centri limitrofi. La gente stava cominciando a perdere la pazienza e aveva minacciato eclatanti azioni di protesta come il blocco degli uffici amministrativi e quello del traffico veicolare”.

Lo aveva fatto attraverso una petizione (con circa 400 firme raccolte in pochi giorni), inviata al prefetto, al direttore provinciale delle poste e telecomunicazioni di Siracusa e, per conoscenza, al comandante della locale stazione dei carabinieri. “È stata importante la mediazione del prefetto Armando Gradone – spiega l’assessore alle politiche sociali Enzo Coco – che ho contattato personalmente e che  ringraziamo per la disponibilità e sensibilità ancora una volta dimostrate. Siamo soddisfatti per aver contribuito a mettere fine a questo disagio per la popolazione locale“.

Le operazioni di installazione del mezzo mobile sono state praticamente completate e da domani i cittadini potranno recarsi nuovamente in via Regina Elena per riscuotere le pensioni e per pagare le bollette, in attesa che vengano realizzati i lavori di messa in sicurezza e che l’agenzia postale venga riaperta.

 

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA