Denuncia

Discoteca di Siracusa, ventenne preso a pugni in faccia da un buttafuori. Reale: “Perché nessuno ne parla?”

Discoteca-670x376
12 set 2017 - 19:29

SIRACUSA - Una denuncia, a gran voce, un momento di riflessione da parte del portavoce di Progetto Siracusa, nonché noto legale della provincia, Ezechia Paolo Reale, su un fatto accaduto alcuni giorni fa nel Siracusano. 

In una discoteca, un ragazzo di 21 anni è stato picchiato da un buttafuori che, di norma, dovrebbe “mantenere la sicurezza e riguardarsi bene dal picchiare qualcuno”, dichiara l’avvocato Reale. 

Quello che è accaduto realmente quella notte non è ancora chiaro, quello che è certo è che il ragazzo ha denunciato l’addetto alla sicurezza per aggressione. 

“La vicenda mi ha fatto molto riflettere – continua Reale durante la nostra intervista -, sono rimasto molto stupito dal fatto che nessuno ne abbia parlato. Questi episodi di violenza sono diventati ormai quasi all’ordine del giorno e nessuno punta i riflettori su questa storia”. 

Quello del “buttafuori, è diventato nei giorni nostri un mestiere davvero importante ed è per questo che i proprietari di una discoteca non dovrebbero assumere il primo ragazzo muscoloso che capita ma effettuare una accurata selezione”. 

Il giovane, che è stato preso a pugni in faccia, fortunatamente non ha riportato gravi lesioni. “Il mondo cambia e bisogna cambiare le regole”, conclude l’avvocato Reale. 

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA