Disservizi

Denuncia di “La nostra Mascali”: a Nunziata grave degrado

PALO VIA DEI GIARDINI
20 apr 2015 - 16:06

MASCALI - Nunziata nel degrado più assoluto. Una frazione che vanta un record tutto suo, ovviamente in negativo, in tema di illuminazione pubblica. Come denuncia il coordinatore del movimento civico La Nostra Mascali, Giovanni Pellizzeri, cui si sono rivolti numerosi residenti, da oltre quattro mesi, una vasta area urbanizzata della borgata collinare è completamente al buio in seguito ad un guasto tecnico. Nel dicembre scorso, un palo della pubblica illuminazione, è stato abbattuto dal vento e dopo la rimozione in sicurezza del vetusto corpo illuminante, l’intera zona è rimasta al buio; dal giorno in cui sono stati eseguiti gli interventi di manutenzione urgente, paradossalmente, non è stata più ripristinata la pubblica illuminazione in due strade importanti di Nunziata: via dei Giardini e via Collegio.

Numerosi sono i residenti che subiscono un disservizio che si trascina da mesi e che non trova soluzione nonostante i numerosi solleciti anche al Comune di Mascali. “Una situazione paradossale e che imbarazzacommenta Giovanni Pellizzericittadini disagiati che peraltro rischiano la propria incolumità fisica essendo la zona totalmente al buio e particolarmente trafficata. Proprio a causa della mancanza di illuminazione, tutta la zona nella quale ricadono numerosi insediamenti abitativi, diventa spettrale, segnaletica invisibile e pedoni che rischiano di esser falciati dalle auto”.

Ancora più pericolosa la situazione in via Kennedy, sempre a Nunziata di Mascali. Qui sono stati rimossi alcuni vecchi pali e mai più sostituiti, col risultato che al posto dei pali sono rimaste le buche dalle quali fuoriescono cavi della pubblica illuminazione, alcuni anche scoperti, e che rappresentano un serio pericolo per i cittadini che transitano in quest’area urbana della frazione.

Il movimento La Nostra Mascali, ribadisce la necessità di intervenire con assoluta urgenza, prima che la segnalazione si tramuti in un malaugurato fatto di cronaca.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento