Caso Loris

Davide Stival trova in casa forbici e una cintura che consegna alla polizia

veronica panarello
5 feb 2015 - 19:17

SANTA CROCE CAMERINA - Nuove prove per il caso Loris, il bambino di 8 anni ucciso lo scorso 29 novembre a Santa Croce Camerina per cui è in carcere dal 9 dicembre scorso la mamma Veronica Panarello.

A fornire le prove è il padre del bambino, Davide Stival, che ha consegnato agli investigatori  un paio di forbici da elettricista e una cintura appartenuta a Loris ritrovate  in casa dopo l’omicidio.

A raccontarlo è Daniele Scrofani legale di Daniele Stival: “Ha notato – ha detto il legale dell’uomo – la cintura a casa normalmente riposta, e ha detto che era quella che metteva sempre il bambino. A questo punto, insieme ad una forbice, che non era stata ancora sequestrata, l’ha portata alla polizia e la magistratura l’ha già sottoposta ad un accertamento tecnico irripetibile che è stato effettuato il 29 gennaio a Palermo“.

Pare che questa ritrovata cintura, gialla (con delle probabili parti blu) e con una scritta contenente la parola «Disney» fosse la preferita di Loris e che amasse indossarla sempre. Ma, stranamente, quando il povero corpicino è stato ritrovato la cintura non c’era.

Proseguono, pertanto, le indagini coordinate dalla Procura di Ragusa sull’omicidio del piccolo Loris.

Commenti

commenti

Daniela Torrisi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento