Polizia

Continue minacce e insulti ai vicini: agrigentini allontanati dal comune

polizia
15 mar 2017 - 17:12

AGRIGENTO - Minacce, molestie e lesioni personali nei confronti dei vicini hanno costretto l’Autorità Giudiziaria a emettere un provvedimento di allontanamento dal comune di Agrigento nei confronti di quattro agrigentini.

C.R. di 56 anni, C.G. di 25 anni, B.M.R di 53 anni e S.V di 27 anni, sarebbero tutti responsabili, secondo la polizia che ha condotto le indagini, in concorso tra loro, di atti di persecuzione nei confronti di alcuni vicini di casa e parenti.

Le molestie hanno avuto inizio a maggio 2016 e si sono protratte fino al 10 febbraio scorso, accertate dagli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico che hanno appurato la commissione di una serie di episodi delittuosi che sfociavano in aggressioni verbali e fisiche, tanto da far ricorrere alle cure sanitarie le parti offese che, nel periodo in questione, hanno vissuto uno stato psicologico di prostrazione e timore per la loro incolumità e dei congiunti.

Le denunce e le richieste di intervento sono state innumerevoli e, grazie alla serrata attività investigativa condotta dalla polizia, si è delineato un quadro indiziario rilevante a carico degli indagati.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA