Mafia

Confiscata un’associazione sportiva da 4 milioni. Nell’occhio del ciclone Buffa

campi di calcetto
6 mar 2015 - 11:12

PALERMO – Confiscati beni all’imprenditore palermitano Buffa.

Questa mattina il Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Palermo, in esecuzione di un provvedimento di confisca emesso dal Tribunale – Sezione Misure di Prevenzione, ha confiscato un’associazione che gestisce campi da calcio e due conti correnti riconducibili all’imprenditore Salvatore Buffa.

FOTO

La confisca conclude  il procedimento per l’applicazione della misura di prevenzione personale e patrimoniale, iniziato nel 2011, a carico dello stesso Buffa, quando il valore dei beni sequestrati risultò sproporzionato rispetto ai redditi dichiarati.

L’imprenditore, ritenuto appartenente alla famiglia mafiosa di Brancaccio, fu arrestato nel 2002 per i reati di associazione a delinquere di stampo  mafioso ed estorsione e condannato nel 2008, con sentenza passata in giudicato, a 3 anni di reclusione. 

Le indagini hanno portato alla confisca nonostante i beni risultassero intestati fittiziamente ad un familiare del Buffa.

Il valore complessivo del patrimonio è di circa 4.000.000 di euro.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento