Rapporto

Confesercenti Palermo: scippi e rapine in aumento, boom di contraffazioni

Confesercenti Palermo 1
19 lug 2016 - 17:39

PALERMO - Presentato ieri, nel corso dell’annuale assemblea di Confesercenti Palermo, dal titolo “Legalità, sicurezza, lotta all’abusivismo per un territorio più sicuro e un’economia più forte”, il rapporto “Città più sicure, economia più forte” realizzato da Eures e Cer.

Grazie ai dati raccolti, è stata registrata una diminuzione delle imprese dello 0,3%, con punte del 28% nell’agricoltura e del 27% nell’industria; cresce, invece, la percentuale dei reati denunciati, 11%, con una flessione per quelli di stampo mafioso e un incremento per rapine e scippi negli esercizi commerciali; il tasso di disoccupazione si attesta intorno al 24%, con conseguente abusivismo dilagante, e un aumento dei reati di contraffazione del 70% rispetto al 2013 e del 122% rispetto al 2008.

All’assemblea hanno preso parte il vicepresidente dell’Ars Giuseppe Lupo, il capogruppo del Pd a Sala delle Lapidi Rosario Filoramo e il docente di Sociologia alla Luiss Antonio La Spina.

Il presidente di Confesercenti Palermo, Mario Attinasi, ha dichiarato: “Confesercenti Palermo si dimostra ancora una volta impegnata nel dibattito sul presente e sul futuro della città e della provincia. L’assemblea è stata una proficua occasione di confronto fra le forze istituzionali, politiche, sociali e produttive che devono lavorare insieme per il rilancio dell’economia e dell’occupazione, partendo dall’affermazione della legalità e della trasparenza, punti imprescindibili per una crescita sana e duratura”.

Anche il direttore della Confesercenti Palermo, Michela Sorbera, ha sottolineato come questa iniziativa dia “un segnale fondamentale sul tema della legalità, della sicurezza e della lotta contro ogni forma di abusivismo. Solo dando certezze agli imprenditori sul piano della sicurezza possiamo pensare di costruire un’economia più forte e sana“.

Per Vittorio Messina, presidente di Confesercenti Sicilia, lo studio presentato durante l’assemblea “diventa un momento di riflessione e di confronto per meglio definire le coordinate di un rilancio dell’economia in un quadro di maggiore sicurezza degli operatori commerciali e delle nostre città“.

Confesercenti Palermo Assemblea

Aurora Circià



© RIPRODUZIONE RISERVATA