Inchiesta

Comune di Giarre, 11 indagati per tentata truffa e abuso d’ufficio

Comune di Giarre
3 mar 2016 - 16:41

GIARRE - A conclusione delle indagini svolte dalla Guardia di Finanza di Catania, 11 persone tra cui dipendenti comunali di Giarre ed ex amministratori e funzionari dello stesso ente, sono stati indagati per tentata truffa aggravata ai danni della Regione Siciliana e tentato abuso in atti di ufficio.

Tra gli indagati risultano esserci anche l’ex sindaco Teresa Sodano e l’ex dirigente dell’area Finanze Letterio Lipari, adesso funzionario al Comune di Enna.

I restanti nove provvedimenti sono stati notificati a Carmelo Crisafulli, Anna Maria Guardalà, Carmela Mirabella, Silvana Neri, Mario Scionti, Salvatore Trischitta, Anna Vasta e agli ex consulenti esterni Anna Privitera e Serena Cantale, capo di gabinetto dell’ex primo cittadino giarrese.

L’inchiesta, condotta non solo dalla Guardia di Finanza ma anche dal sostituto procuratore di Catania, Giovannella Scaminaci, vede come perno il progetto di assistenza domiciliare agli anziani, denominato “Home Care”

Il progetto fu avviato nel 2013 e, secondo le prime indagini, le somme di denaro date per avviare l’iniziativa non erano dovute e, soprattutto, non dovevano coinvolgere i dipendenti comunali. Questi ultimi non avrebbero nemmeno compiuto le necessarie verifiche per gli incarichi esterni. 

Rossana Nicolosi



© RIPRODUZIONE RISERVATA