Servizi

Compagnia spagnola gestirà servizio idrico a Siracusa

Siracusa tramonto
29 set 2014 - 16:39

SIRACUSALa spagnola Depuracion de aguas del Mediterraneo, in raggruppamento temporaneo d’impresa con la Ligean di Roma e la Onda, sempre di Roma, con un ribasso dello 0,5333, si è aggiudicata la gara, mediante procedura negoziata, per l’affidamento in concessione del servizio idrico integrato dei comuni di Siracusa e Solarino celebrata stamani nella sede dell’ufficio Gare e appalti del Comune aretuseo.

La società iberica è stata l’unica ad aver presentato un’offerta: le altre due concorrenti, Severn Trent Italia e Acquereggine, infatti, non hanno partecipato. L’importo della concessione, a base di gara, era di 16 milioni 527 mila euro l’anno, coincidente con i ricavi stimati comprensivi della quota tariffaria per la somministrazione, fognatura e depurazione per un volume di acqua fatturabile pari a circa 9 milioni e 800 metri cubi.

Come da capitolato, la gestione durerà un anno rinnovabile fino a un massimo di altri due successivi. L’aggiudicataria ha proposto un ribasso che permetterà l’applicazione di tariffe ulteriormente ribassate rispetto a quelle previste in capitolato già minori di quelle praticate da Sai 8. La vincitrice, inoltre, non potrà cedere la gestione ad altri e dovrà assorbire 85 lavoratori dell’ex Sai 8, dando priorità agli ex Sogeas.

Si chiude una fase emergenziale, che dura dal 19 giugno, durante la quale i servizi di erogazione dell’acqua e di smaltimento dei reflui sono stati non solo assicurati ma per certi versi anche migliorati. Adesso se ne apre un’altra che sarà sicuramente più stabile e che ci porterà alla gestione pubblica dell’acqua. Devo ringraziare quanti finora hanno permesso e permetteranno, nella fase transitoria, il regolare svolgimento del servizio: dalla puntuale erogazione dell’acqua al corretto smaltimento dei reflui, dai turni emergenziali cui sono stati costretti i lavoratori alla celerità dei servizi erogati, dalla segnalazione e risoluzione dei guasti ai nuovi allacciamenti posso affermare che l’esame è stato sicuramente superato. Adesso occorre fare in fretta ma sono soddisfatto per il lavoro fin qui fatto ed ottimista per quello che ci attende nel breve, medio e lungo termine”. Lo dichiara il sindaco, Giancarlo Garozzo.

Da un punto di vista amministrativo si andrà molto celermente. “Adesso l’esito della gara andrà in pubblicazione per tre giorni - dichiara Natale Borgione, ingegnere capo dell’Ente – seguirà l’aggiudicazione, l’esame della documentazione richiesta e la stipula del contratto: contiamo di chiudere tutto nell’arco di un mese, salvo imprevisti”.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento