Ricordo

Commemorazione in via D’Amelio a Palermo, presenti Alfano, Orlando e il presidente Mattarella

foto di www.giornalettismo.com
foto di www.giornalettismo.com
18 lug 2015 - 11:15

PALERMO – Domani sarà un giorno pieno di dolore per la città di Palermo impegnata nella commemorazione del ventitreesimo anniversario della strage di via D’Amelio, dove perse la vita il magistrato Paolo Borsellino e i cinque agenti della sua scorta, Emanuela Loi, Eddie Walter Cosina, Vincenzo Li Muli, Agostino Catalano e Claudio Traina. 

Alcuni eventi cominceranno già oggi, infatti, nel primo pomeriggio il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, prenderà parte alla cerimonia organizzata dall’Associazione Nazionale Magistrati al Palazzo di giustizia.

Successivamente il Capo di Stato, accompagnato dai ministri dell’Interno e della Giustizia, Angelino Alfano e Andrea Orlando, sarà presente alle 15:00 nell’aula magna della Corte d’Appello di Palermo per un altra cerimonia commemorativa. 

L’evento inizierà con il saluto del presidente della Corte D’appello, Gioacchino Natoli, e del presidente dell’Associazione Nazionale Magistrati di Palermo, Matteo Frasca.

Subito dopo interverranno il presidente Mattarella, i ministri Alfano e Orlando, il procuratore generale di Palermo Roberto Scarpinato, il presidente dell’Associazione Nazionale Magistrati, Rodolfo Sabelli, il capo della polizia, Alessandro Pansa ed il vicepresidente del Csm, Giovanni Legnini. Una volta terminati gli interventi Mattarella si recherà in via D’Amelio.

La giornata si concluderà con il triangolare calcistico denominato “1° Memorial Martiri Via D’Amelio”, organizzata grazie al contributo di Bnl, Unicredit e Banca nuova, che si comincerà 20:30 al complesso sportivo A.S.D. Sport Village, di Tommaso Natale.

In occasione del triangolare si sfideranno la nazionale magistrati, la nazionale prefetti e la squadra della questura di Palermo di cui faranno parte anche alcuni membri dell’associazione antiracket Addiopizzo, mentre si occuperà della telecronaca Sasà Salvaggio. 

Commenti

commenti

Francesca Guglielmino



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento